Comparazione Religioni

Religioni del mondo
1. Ebreo in preghiera, 2-5. Brahman nell’ India orientale, 6-8. Dei ed Esseri celesti dell’India,
9. Grande Sacerdote del fuoco di Parsee, 10-11. Sacerdoti cinesi, 12. Confucio,
13. Preghiera con il tubo ed il tamburo, 14. Idolo Siamese, 15. Sacerdote Virginiano.

“In ogni sistema religioso, è accettato che Dio è il Padre Supremo di tutte le entità viventi. Secondo il Cristianesimo, il Padre Supremo, Dio, fornisce alle entità viventi tutte le necessità della vita. Di conseguenza essi pregano,: ” dacci oggi  il nostro pane quotidiano.„

Qualsiasi religione che non accetta il Signore Supremo come Padre Assoluto è denominato kaitava-dharma, o  religione truffante. Tali sistemi religiosi sono rifiutati dallo Srimad-Bhagavatam (1.1.2): dharmah projjhita-kaitavo ‘tra . Soltanto un ateo non accetta il Padre Supremo Onnipotente. Se si accetta il Padre Supremo Onnipotente, e ci si attiene ai suoi ordini, si diventa una persona religiosa. “

Caitanya-caritamrta, Madyam lila 20:275

“Questa è la posizione. Siamo molti e Dio è uno. Così se accettiamo un Dio, dov’e’ la differenza del sistema religioso? quindi dove è la probabilità di sistema religiosi differenti?

Dio è uno. Dio non è nè cristiano nè indu’ o mussulmano o…

No.  Dio è dio. Proprio come l’oro. L’oro è oro. Nella Comunità indù, o nella Comunità musulmana, l’oro è oro. Poiché l’oro si trova in una certa Comunità ad esempio indù, nessuno dice “ecco l’oro indù.„ Forse qualcuno dice, “è oro indù„? o “è oro cristiano„? No. L’oro è oro.

Similmente, Dio è uno. Non c’e’ un “dio indù„ o “dio mussulmano„ o “dio cristiano.„  affermarlo è un errore. “ Se crediamo che ci sia un  Dio per ogni popolo o comunita’…,„ e’ semplicemente un’assurdità. – No.  Dio è uno e dovreste invece capire qual è la caratteristica di Dio. …;  questo dovrebbe essere il tema della teologia, conoscere realmente che cosa è Dio e capire qual e’ il nostro rapporto con Dio. “

Conferenza di Srila Prabhupada, 06-26-75, Los Angeles Continue reading

Posted in Religion | Leave a comment

YOGA E MUDRA

YOGA

Lo Yoga è disciplina che tutti possono seguire. Discende da un’antichissima disciplina, che comprende differenti correnti, ma tutte hanno un solo scopo: la totalità dell’uomo. La parola Yoga significa infatti UNIRE. Lo Yoga è originario dell’India, anche se oggi è molto diffuso anche in occidente . Noi occidentali non siamo abituati ad ascoltarci, e soprattutto , presi come siamo ad ascoltare gli stimoli esterni, non riusciamo a sentire i messaggi che ci invia il nostro corpo. Lo Yoga è un valido metodo per portare la mente alla concentrazione, per rilassarsi e per avere un ottimo stato fisico e mentale, per prevenire e anche curare le malattie. La non Violenza, è una delle regole principali dello Yoga . Lo Yoga se fatto con coscienza, e se si è seguiti da un bravo maestro, può portare ad una grande forza interiore, per far si che gli agenti esterni non prendano il sopravvento su di noi. Per poter praticare questa disciplina, occorre essere semplici e vivere di cose semplici, dimenticando la quotidianità e tutti gli agenti di stress sempre in agguato dietro di noi. Spesso ci sentiamo infelici, perchè crediamo che la felicità sia nelle cose materiali, senza sapere che questa è proprio dentro di noi. Per fare Yoga si usano due strumenti semplicissimi: il nostro corpo e la nostra mente, che se in sintonia possono fare veramente grandi cose. Impariamo a sentire la reazione straordinaria del nostro corpo quando nella immobilità di una posizione (asana) esso cambia la propria forma.


PACE MENTALE

Proviamo a pensare alla nostra giornata tipo, per poter renderci meglio conto di quante volte noi cambiamo di stato d’animo a seconda delle persone e delle situazioni che ci troviamo ad affrontare. Nel corso degli eventi della nostra giornata il nostro “IO” muta continuamente. Ora siamo la dolcezza in persona, ora diventiamo aggressivi per poi passare all’entusiasmo più; sfrenato che ci consente di affrontare i compiti più; gravosi. La maggior parte di noi si rifiuta di riconoscersi in questa analisi. la maggior parte di noi ama definirsi “tutto di un pezzo”. Anche coloro che si definiscono “tutto di un pezzo” se si analizzeranno fino in fondo saranno sconcertati nello scoprire che anche loro, come la maggior parte della persone ha il suo bel “fagotto” di maschere. Immaginiamoci : noi siamo le stesse persone sia che trattiamo con un nostro superiore sia che trattiamo con un nostro sottoposto ? Siamo gli stessi sia con una amico sia con un nemico ? Ora non voglio certo dire che avere delle maschere sia una cosa negativa ; anzi , ci aiutano ad affrontare meglio tutte le cose della nostra vita ; ma c’è un rischio : che confondiamo il nostro vero io con una delle maschere che abbiamo l’abitudine di usare più; spesso cosi’ da non riconoscere chi veramente siamo. Per cercare di rilassarci sovente tentiamo di fare del vuoto nella nostra mente per cogliere non solo il nostro vero io ma anche per trovare soltanto un pò di pace. Ma scopriamo che la nostra mente si ribella, che i nostri pensieri si susseguono e che non riusciamo a dominarli. Il nostro corpo vorrebbe ribellarsi alle tensioni, quelle tensioni che ci sono necessarie per affrontare la vita di tutti i giorni. Ciò che ci rende più; difficile il compito di sentirsi liberi è anche e soprattutto il progresso al quale l’uomo difficilmente riesce a sottrarsi.Quindi il denaro diventa secondo l’uomo l’unico strumento per potersi comperare la felicità , che per gli occidentali significa potere e successo. Tutto questo ovviamente ci porta senza ombra di dubbio ad un numero incalcolabile di nevrosi. Lo yoga (spesso definito come semplice ginnastica) è una disciplina che ci può aiutare a ritrovare il nostro equilibrio psicofisico. LA Bhagavadgìtà ci insegna :”Anche un poco di questo retto procedere libera dalla grande paura”. Continue reading

Posted in Human Therapies | Leave a comment